Sicurezza alimentare

La gomma di tara è approvata come additivo alimentare

Il Comitato Congiunto di Esperti sugli Additivi Alimentari (JECFA) dell’Organizzazione per l’Alimentazione e l’Agricoltura (FAO) e dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha approvato, nel 1986, la farina di semi di tara come un additivo sicuro per utilizzo nel settore alimentare e le ha assegnato una dose giornaliera accettabile (DGA) “non specificata”.

Questo termine viene utilizzato qualora i dati tossicologici, biochimici e clinici disponibili consentano di concludere che l’assorbimento totale di tale sostanza, a causa della sua presenza naturale e/o del suo utilizzo nell’alimentazione in ottemperanza delle Norme di Buona Fabbricazione (NBF) ai livelli necessari per ottenere l’effetto tecnologico desiderato, non presenti rischi per la salute.

La gomma di tara è anche approvata come additivo alimentare nell’Unione Europea (E417) e in Giappone.